martedì 25 giugno 2013

Macedonia sotto spirito (annuale)





Ciao!!!Dopo tanti dolci per il post di oggi ho deciso di proporre qualcosa di alcolico!!


Questa è una ricetta che vi terrà impegnati per gran parte dell'anno, perché si inizia ora per poterla mangiare nelle fredde giornate invernali.
Anche questa ricetta arriva direttamente dal repertorio della mia Mamma Angela. Lei mi ha sempre detto che la tradizione vuole che questa macedonia si apra la prima volta il giorno di Natale, quando la famiglia e gli amici sono riuniti e quindi si consumi tutti insieme. Proprio per questo l'ho sempre ritenuta un'ottima idea regalo fai da te!!!!


Per prima cosa dovete procurarvi un grande vaso, che abbia la bocca larga e si possa chiudere (anche in modo non ermetico, non è un problema!).



Un'altra cosa da sapere è come mondare la frutta:
  • le fragole ed i lamponi devono essere mondati senza lavarli
  • le ciliegie e le amarene, pulite con un panno umido
  •  le albicocche tagliate a metà, va rimosso il nocciolo, e dopo bisogna strofinare la parte della buccia con un panno umido
  • le pesche e le susine vanno sbucciate, si eliminano i noccioli, e poi si tagliano a metà. 
  • l'uva va lasciata con un pezzettino di gambo e bisogna devi fare un piccolissimo foro con un ago
  • le pere invece vanno sbucciate, private del torsolo e tagliate a fettine, 
  • l'ananas va sbucciato e tagliato a pezzetti
Detto questo.. passiamo alla ricetta

Ingredienti:
Alcool 95°
Frutta di stagione (fragole, ciliegie, pesche, susine, pere, ananas, mango, frutta secca, mandarini, arance, uva, mandarinetti cinesi, albicocche, ribes, more, mirtilli, ....)

Zucchero


Procedimento
Ora non vi resta che procedere a preparare la frutta, metterla nel vaso ed aggiungere 100 g di zucchero, 50 cl di alcool ogni 300 g di frutta (che deve comunque rimanere sempre ben coperta.
Questo procedimento dovrete ripeterlo ogni qual volta andrete ad aggiungere della frutta nel vostro vaso.
Lasciate macerare la frutta nell'alcool.
Fate attenzione, qualora voleste travasare in vasetti più piccoli, a non "spappolare" troppo la frutta!!!





Gi